Calendario Fondo 2004/2005
(Internazionale e Nazionale)


CODEX: ITA_M
Denominazione: CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI
Specialità: INSEGUIMENTO MASCHILE (10+10 KM)
Società Organizzatrice: US ALDO MORO
Data Gara: 29/01/2005
Località: Paluzza (Laghetti)
Nome Pista: laghetti
Codice Gara:
Tipo Gara:
Categoria: Tutte
Sigla:
Orario Ricognizione:
Orario Inizio: ore 10
Termine Iscrizione: GIOVEDI' 27-1-2005 ore 20
Telefono:
Fax: 0433-775667
Email:
Variazioni: Partenza prova femminile ore 10
Partenza prova maschile ore 11
Penalità Calcolata:
Penalità Applicata:
Note: Tutto è ormai pronto sulla pista “Laghetti” diTimau, frazione del Comune di Paluzza, per ospitare la corsa ai titoli tricolori 2004-05 di doppio inseguimento, specialità introdotta di recente nel programma degli “assoluti” di sci nordico.
La gara carnica assume inoltre particolare importanza perché servirà a definire la composizione della squadra azzurra impegnata a rappresentare il fondo italiano agli ormai imminenti campionati Mondiali delle discipline nordiche in programma ad Obestdorf in Germania.
La pista di gara si snoda a lato della strada che da Paluzza sale verso il Passo di Monte Croce Carnico, quindi verso l’Austria. Di recente si è provveduto a rinnovarla. Anche in termini di omologazione. Dispone di un tracciato di 10 km ricavato in contesto ambientale assai pregevole perché costituito da fitti boschi di abeti. Per di più in assenza di strade ad intralciarne il suo sviluppo. Caprioli e cervi che svernano in zona spesso “fanno compagnia” ai fondisti in transito rendendo dunque la pista carnica una sorta di “unicum”.
La quota di partenza è di 910 metri slm, il punto più alto dell’anello tocca i 1080. Al momento i 30 cm di neve naturale sono integrati da quella artificiale perciò garantiscono in modo assoluto lo svolgimento della manifestazione anche non dovessero verificarsi le nevicate previste dal meteo nei prossimi giorni.
Per la gara tricolore del doppio inseguimento di sabato 29 gennaio non verrà utilizzato al completo l’anello dei 10 km che, comunque, è a disposizione per gli allenamenti degli atleti, in quanto i responsabili della Fisi, anche per incrementare la spettacolarità dei confronti, hanno chiesto di predisporre un tracciato di 3,350 km per i maschi e di 2,500 km per le donne. In tal modo i primi “gireranno” tre volte sui 3350 metri, in tecnica classica come in libera ed altrettanto faranno le ragazze sul loro chilometraggio ma gli “anelli” per il passo alternato saranno differenti da quelli utilizzati per lo skating.
La gara femminile scatterà a partire dalle 10, quella dei maschi un’ora dopo.
Fra gli azzurri delle squadre nazionali non dovrebbe mancare nessuno.ade eccezione, forse, di Pietro Piller Cottrer. Naturalmente l’attesa al maschile è tutta per Giorgio Di Centa, in grade spolvero nelle recentissime pre-olimpiche di Pragelato, come al femminile va da sé attribuire il ruolo di favorita a Gabriella Paruzzi.

Classifica non disponibile

Indietro