5/7- SKIROLL: dopo tanti successi Mateja Bogatec dice basta

5-7-2011 Il Panathlon di Trieste ha assegnato il premio “Mula de oro” a Mateja Bogatec, grande interprete dello skiroll a livello mondiale.
Ventinovenne, Mateja ha confermato di aver deciso di smettere l’agonismo: «Lo skiroll ha 35 anni di storia e almeno 25 di questi li ho vissuti in prima persona, con tanti successi ma anche grandi sacrifici per essere sempre al top: grandi soddisfazioni ma, dopo tanti allenamenti con papà Boris, le gare e tutto quanto è connesso, era giunto il momento di fermarsi. Lavoro in una banca cittadina e il tempo a mia disposizione per cercare di rimanere al top internazionale, non era sufficiente. Col cuore sereno e senza rimpianti ho cambiato ruolo: sono tecnico federale per la mia società, il Mladina, e faccio parte dello staff della nazionale».
Lo scorso inverno ai campionati triestini di sci di fondo, però, è arrivata una vittoria: «Ho sempre sciato – racconta – perché era il mio allenamento nei mesi invernali: anzi ho partecipato anche alle Universiadi del 2007…Non ho avuto problemi a gareggiare ai Triestini sulla neve».
Con la semplicità che hanno solo i campioni Mateja Bogatec dice: «Beh, adesso sono i miei coetanei che praticano lo sport ad invidiare la mia posizione: proverò a recuperare un po’ di divertimenti sacrificati alle gare e, quest’estate, potrò concedermi le prime ferie serie assieme a Pavel il mio ragazzo». 
Nel corso della riunione, il presidente del Panathlon Romano Isler ha anche annunciato i prossimi “service” che vedranno l’associazione portare in dono delle attrezzature sportive alla Comunità di San Martino, alle Carceri triestine ed al gruppo degli Scout.

di Guerrino Bernardis, dal Piccolo