28/3- ALPINO: Lucia Mazzotti saluta in allegria

28-3-2011 Da ieri Lucia Mazzotti è ufficialmente una ex atleta. L’addio ufficioso l’aveva dato in occasione del superG di Coppa del Mondo di Tarvisio, con quel “The End” piazzato sulla tuta nella regione lombare e l’abbraccio con champagne delle compagne. Nell’occasione aveva dato appuntamento per l’addio definitivo ai Campionati Italiani e ieri a Courmayer la finanziera tarvisiana ha dato nuovamente spettacolo. Nella prima manche dello slalom è scesa con il camice bianco, occhialini da vista in testa e il cartellino con scritto “dott.ssa psicologa Lucia Mazzotti”, a ricordare che fra un mese e mezzo otterrà la laurea in Psicologia a Trieste. «Durante la discesa salutavo gli allenatori lungo la pista – sorride Lucia – Il bello è che alla fine della manche ho accusato un distacco di soli cinque secondi!». Nella seconda manche l’abbigliamento era il medesimo, ma c’è stato anche qualcosa di più: «All’altezza di una tripla ho visto che tutti i tecnici si erano messi in fila – racconta – Pensavo volessero che dessi loro un cinque e allora sono uscita dal tracciato. In realtà avevano pensato di dedicarmi la ola.. Poi negli ultimi metri ho fatto delle curvette prima di tagliare il traguardo. Insomma, una bella giornata». Un po’ di tristezza? «Ma no – risponde prontamente Lucia – Del resto avevo già deciso a gennaio di smettere, quindi mi sono abituata all’idea. E’ chiaro che mi mancheranno le tante persone che ho conosciuto sulla neve in questi anni, ma la vita va avanti». Ti rivedremo ancora sugli sci? «Può essere, ma non certamente per effettuare gare. Se riceverò qualche invito, ci andrò volentieri».

di Bruno Tavosanis, dal Gazzettino