9/3- ALPINO: Coppa Europa maschile domani e venerdì a Sella Nevea

9-3-2011 Lo Sci CAI Trieste quest’anno organizza, con il contributo operativo della Promotur, la 61.ma edizione della Coppa Duca d’Aosta, manifestazione inserita nel circuito di Coppa Europa maschile
A Sella Nevea sulla pista Canin, tracciato di valenza mondiale, verranno disputate due prove di SuperG, una giovedì 10 marzo ed una venerdì 11 marzo. 
La Coppa Duca d’Aosta nasce nel 1933 sulle pendici del Monte Canin a Sella Nevea. Per continuità e longevità è tra i più importanti eventi sportivi nel mondo dello sci alpino. Inizialmente la Coppa, triennale non consecutiva, veniva assegnata alla Società (nazionale od estera) con i primi due migliori classificati, mentre l’assegnazione definitiva spettava alla società che si fosse aggiudicata il successo per tre anni consecutivi.  Dal 1954 diventa “slalom gigante” e viene classificata dalla FISI come gara di “qualificazione nazionale con partecipazione estera ad invito”. Invariato rimane il regolamento per l’assegnazione della Coppa. Dal 1967 diventa internazionale FIS. Dal 1978 entra nel circuito di Coppa Europa. Cambia la formula dell’assegnazione poiché la manifestazione viene articolata in due giornate di gara: la Coppa Duca d’Aosta sarà assegnata alla rappresentativa nazionale classificatasi al primo posto con la somma dei punti FIS dei suoi primi due classificati delle due gare in programma. Dal 2002 sul nuovo impegnativo tracciato di Sella Nevea diventa “super-gigante”. La sua storia è la storia dello sci nella regione, ma è soprattutto la storia dello sci internazionale, perché la Coppa Duca d’Aosta ha il vanto di avere ospitato sempre campioni di valore oppure di averli lanciati, appena affermatisi, come Thoeni, Girardelli, Alberto Tomba. Bastano questi nomi per richiamarci alla massima espressione dello sci mondiale. 
Alla 61.ma Coppa Duca d’Aosta sono iscritte 14 nazioni per un totale di 108 atleti: Austria (12), Francia (12), Germania (9), Gran Bretagna (3), Moldavia (1), Norvegia (6), Nuova Zelanda (2), Olanda (2), Principato di Monaco (1), Repubblica Ceca (2), Slovenia (15), Spagna (1), Svizzera (12) e Italia con la presenza più numerosa: 30 atleti. Evidenziamo i migliori: Staudacher Patrick e Thanei Stefan per l’Italia e poi Krisaj Andrej (Slovenia), Scheiber Florian e Mayer Matthias (Austria) e Drake Edward (Gran Bretagna).

La pista sarà aperta per la ricognizione dalle 8.15 alle 9.15 e la gara avrà inizio alle ore 10.00 preceduta dalla partenza di 4 apripista.