3/3- ALPINO: le nazionali di Italia e Francia ancora sullo Zoncolan

3-3-2011 E’ sempre più forte il feeling fra lo Zoncolan e i team maschili di sci. La conferma è arrivata ieri sera ad Arta Terme, nel corso dell’incontro di benvenuto alle Nazionali di Italia e Francia, impegnate sulle nevi della Carnia nella preparazione delle gare di Kranjska Gora del 5 e 6 marzo. I francesi nell’occasione hanno svolto anche alcune sedute di relax e riattivazione muscolare presso le Terme di Arta (dove gli sciatori sono stati salutati ufficialmente), grazie alla disponibilità di Promotur, Turismo Fvg, Carnia Welcome, esercenti locali e ovviamente del complesso termale stesso. Gli italiani approfitteranno oggi di questa opportunità.

Erano presenti anche due protagonisti assoluti dei recenti Mondiali di Garmisch-Partenkirchen, i transalpini Jean Baptiste Grange (campione del mondo di slalom) e Cyprien Richard, argento nel gigante. «Il mio obiettivo – ha spiegato Grange, che sarà impegnato sulle nevi dello Zoncolan oggi e domani, mentre i compagni erano in pista già da ieri – era ritornare ad alti livelli dopo l’infortunio al ginocchio. Mi aspettavo un risultato così a Garmisch, ci credevo ed è arrivato. A Kranjska Gora confido di far bene, fisicamente mi sento in forma a parte qualche problema a una spalla». Chi si è già cimentato con le nevi dello Zoncolan è invece Cyprien Richard: «Le condizioni della pista sono ottime. L’accoglienza, come sempre, è stata molto calda. Ho tanta voglia di dare il massimo a Kranjska Gora».

Oggi toccherà all’Italia solcare la “Zoncolan 1”. Il team, guidato da Jacques Theolier, è arrivato in Carnia con il campione olimpico Giuliano Razzoli  allenerà qui anche sabato 5 marzo, a differenza dei compagni), Christian Deville e Stefano Gross. In giornata arriverà anche Patrick Thaler. «Qui ci troviamo sempre bene – ha commentato Razzoli – ed essere così vicini alla prossima sede di gare, allenandoci su tracciati ben preparati, è certamente un vantaggio per svolgere al meglio gli allenament. È stato un anno difficile a causa dei problemi fisici che mi hanno afflitto. Ma conto di tornare sul podio nelle ultime due gare».

L’ennesimo arrivo delle Nazionali in Friuli Venezia Giulia, infine, non può che rendere felice il presidente di Promotur, Stefano Mazzolini: «Sono contento perché, ancora una volta, abbiamo dimostrato che i poli della regione possono accogliere nel migliore dei modi i grandi campioni dello sci. Le squadre italiane e straniere continuano ad apprezzare le piste, l’accoglienza e la disponibilità della nostra società ad accontentare tutte le richieste. A mio giudizio, è arrivato il momento di ospitare una tappa di Coppa del Mondo maschile».

nella foto da sinistra Razzoli, Mazzolini e Grange