1/3- ALPINO: Coppa del Mondo, a Tarvisio si decide quasi tutto

1-3-2011 Poche ore ormai al primo atto ufficiale della Coppa del Mondo femminile di sci alpino. Domani, mercoledì 2 marzo, alle 10.45 la pista “Di Prampero” di Tarvisio ospiterà la prima prova cronometrata della discesa. Giovedì 3 seconda prova, poi da venerdì 4 si comincerà a fare sul serio con la supercombinata, seguita sabato 5 dalla discesa e domenica 6 dal supergigante. Mai come in questa occasione la tappa tarvisiana potrebbe rivelarsi decisiva per le sorti della classifica generale e per l’assegnazione delle coppe di specialità. La sfida, splendida, è fra le amiche-rivali Maria Riesch e Lindsey Vonn, che in Friuli Venezia Giulia si giocheranno moltissimo, forse tutto. Facciamo il punto della situazione ricordando che alla vincitrice di ogni gara vanno 100 punti, alla seconda classificata 80, alla terza 60, alla quarta 50 e via via a scalare fino all’unico punto della trentesima.

*GENERALE. La tedesca ha 196 punti di vantaggio sull’americana quando mancano sette gare al termine (dopo Tarvisio ci saranno solo le finali di Lenzerheide). Significa che la Riesch, arrivando sempre seconda, avrebbe la certezza di conquistare il suo primo trofeo di cristallo, dopo due secondi e un terzo posto, anche se la Vonn vincesse tutte le prove restanti. Teoricamente la tedesca potrebbe risultare irraggiungibile già al termine del superG di domenica 6, ma è un’ipotesi decisamente remota. La terza della classe, Liz Goergl, è lontanissima, ma l’austriaca ha in tasca i due titoli mondiali di discesa e superG, quindi si può consolare alla grande. Ricordiamo che le ultime tre edizioni della CdM sono andate alla Vonn.

*SUPERCOMBINATA. Quella di Tarvisio sarà la terza e ultima prova (non è infatti nel programma delle finali svedesi), quindi venerdì, al termine dello slalom, conosceremo sicuramente chi succederà alla Vonn. L’americana ha 140 punti, gli stessi della Goergl, ma 5 in meno della Riesch. In corsa anche Tina Maze (112). Come dire che tutto può succedere. Punti alla mano, è in lizza anche l’azzurra Daniela Merighetti, ottava a quota 58; è chiaro però le sue possibilità sono ridottissime.

*DISCESA. Se sabato la Vonn arriverà davanti alla Riesch, in qualsiasi posizione, conquisterà a Tarvisio la sua quarta coppa consecutiva di specialità. L’americana, infatti, dispone di 103 punti di margine sulla tedesca, la sola che può ancora insidiarla. Daniela Merighetti è sesta a 62 punti dal terzo posto detenuto da Julia Mancuso. Per un podio finale azzurro, quindi, si può fare.

*SUPERGIGANTE. Discorso sostanzialmente identico. Vonn vincitrice già domenica della coppa di specialità se precede la Riesch, ma anche se la tedesca vince e lei chiude seconda. Del resto i 131 punti di vantaggio sono qualcosa di più di un’ipoteca sul tris consecutivo nella specialità per la “Sharon Stone della neve” (così viene chiamata dopo le foto che l’hanno vista replicare le pose del famosissimo interrogatorio di “Basic Instinct”). L’italiana Johanna Schnarf, nona, cercherà sulla pista di casa di guadagnare ulteriore terreno in classifica.