14/1- Grave incidente sugli sci per Alessandro Messi

14-1-2011 Il presidente del comitato provinciale Fisi di Trieste nonché vicepresidente dello Sci club 70, Alessandro Messi, 57 anni, è rimasto ferito gravemente, ieri mattina, nella pista “Busa grande” di Piancavallo, durante le prove della Coppa Italia Master, gara in programma nel weekend.

Mentre stava per terminare la discesa Messi ha perso il controllo degli sci forse a causa di una spigolata, finendo contro le reti di protezione e battendo la testa contro una roccia. L’uomo, che inizialmente aveva perso conoscenza, è stato portato all’ospedale di Pordenone con l’ambulanza poiché l’elicottero non si è potuto alzare in volo a causa della nebbia.

L’incidente è accaduto alle 12.35. Alessandro Messi era impegnato, con i compagni di squadra, negli allenamenti in vista della Coppa Italia Master, gara in programma domani e domenica.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri della stazione di Aviano, competente per territorio, l’uomo, forse a causa di una spigolata, è caduto nella parte finale della pista Busa grande, finendo contro le reti di protezione. Lo sciatore, in sostanza, in vista del traguardo non avrebbe girato a destra per dirigersi sulla buca, ma a sinistra, dove comunque ci sono le regolari reti di protezione.

Ad accorgersi di quanto accaduto e a dare l’allarme è stato un compagno di squadra, partito dalla cima della pista un minuto dopo Messi, che indossava il caschetto e tutte le altre protezioni previste. Sul posto sono quindi giunti la guardia medica di Piancavallo, i dirigenti del club (al quale, in caso di allenamenti, spetta la gestione della sicurezza) e i carabinieri sciatori di stanza nella stazione turistica che hanno allertato il 118.

Purtroppo l’elicottero non si è potuto alzare in volo a causa della nebbia, pertanto è giunta sul posto un’ambulanza del 118 da Pordenone poiché nei giorni feriali l’automedica non staziona in quota: l’ambulanza s’è fermata in piazzale della Puppa, all’altezza dello Sport hotel, dal momento che il luogo dell’incidente non era facilmente raggiungibile mentre militari dell’Arma e medico hanno provveduto a trasferire nella piana il ferito, che inizialmente aveva perso conoscenza, con la motoslitta.

Alessandro Messi è stato accolto nel reparto di terapia intensiva del Santa Maria degli Angeli di Pordenone per un trauma cranico commotivo, un sospetto trauma toracico e una presunta rottura dell’arcata sopraccigliare.

«Al momento dell’incidente – ha spiegato la società di gestione degli impianti Promotur – la pista era riservata allo sci club per allenamenti e non era praticabile per i turisti».

Le condizioni dello sciatore triestino – che è presidente del comitato provinciale Fisi di Trieste nonché vicepresidente dello sci club 70 – in serata erano serie, ma stazionarie. Pare che una delle costole rotte abbia provocato la perforazione di un polmone.

dal Piccolo

Ad Alessandro Messi vanno gli auguri di un prontissimo recupero da parte del presidente della FISI FVG Manuele Ferrari, del Consiglio Direttivo, del presidente dello Sci Club 70 Roberto Andreassich e di tutto il mondo dello sci regionale. Forza Alessandro!