6/1- SCI DISABILI: da domani la Coppa del Mondo sullo Zoncolan

6-1-2011 Da domani (venerdì 7) a martedì 12 lo Zoncolan diventerà ancora una volta il punto di riferimento internazionale per lo sci dei disabili. La pista “Uno” ospiterà infatti una tappa di Coppa del Mondo, che prevede nelle prime due giornate altrettanti giganti, poi, dopo la giornata di riposo, appuntamento con gli slalom lunedì e martedì. La manifestazione, come sempre, è organizzata dallo Sci Club Due di Ronchi e Monfalcone, con in prima linea Paolo Tavian, presidente della Fisi provinciale ed esponente del Comitato Italiano Paralimpico.
«Lo Zoncolan è una località oramai rodata dove convivono l’ospitalità delle gente e la possibilità offerta dagli alberghi di ospitare persone con problemi di deambulazione, ad esempio chi si muove con la sedia a rotelle – dice Tavian, che lunedì sera ha ricevuto anche i complimenti di Giuliano Razzoli -. Inoltre dal punto di cista tecnico la “Uno” è speciale, perché è una pista ideale per i disabili, tanto che arrivano atleti da tutto il mondo, compresi coreani, americani e neozelandesi, proprio perché sanno che qui si possono fare ottimi risultati ed ottenere punti importanti per la partecipazione ai Mondiali».
Qualche numero presidente?
«Le nazioni presenti sono una ventina, con circa un centinaio di atleti. Ci sono moltissimi russi ed ovviamente anche la squadra austriaca arriverà in massa. E speriamo che anche la nostra nazionale ci dia soddisfazioni».
Il risultato conta, ma c’è anche dell’altro, vero?
«Certo. Mi piace sottolineare il clima che si respira in queste manifestazioni. I nostri volontari danno una carica diversa da quella che definirei la fredda Coppa del Mondo. Il dopogara lo si vive tutti assieme, per quella che può essere considerata una vera e proproa festa. E vi assicuro che è bellissimo capire capire quanta sia grande la voglia andare avanti di persone che hanno subìto un disagio tale da cambiare improvvisamente la loro vita».
Esperienze da trasmettere anche ai giovani.
«Ed infatti da tempo andiamo nelle scuole della regione a portare questo messaggio, a mio giudizio importantissimo. Ed infatti martedì prossimo, in occasione dell’ultima giornata di gare, saliranno sullo Zoncolan duecento studenti».
Le premiazioni si svolgeranno domenica e martedì a Sutrio.

di Bruno Tavosanis, dal Gazzettino

nella foto Paolo Tavian