14/10- FVG protagonista alla presentazione delle squadre nazionali

14-10-2010 C’era tanto Friuli lunedì a Cortina d’Ampezzo in occasione della presentazione ufficiale delle squadre nazionali 2010-2011 degli sport invernali.

Quello che può essere considerato l’atto iniziale della nuova stagione della Fisi ha visto tre principali protagonisti, saliti subito sul palco assieme al presidente Giovanni Morzenti: il campione olimpico di slalom Giuliano Razzoli, l’argento del fondo Pietro Piller Cottrer e il bronzo nella combinata Alessandro Pittin. Quindi un “podio” per due/terzi uscito dal Comitato Friuli Venezia Giulia.

Grande attenzione della stampa per Pittin, che negli ultimi mesi è stato segnalato in diverse trasmissioni televisive nazionali, sportive e non. New look (capelli più scuri) e scioltezza davanti ai microfoni, questo è il Pittin post Vancouver. Sempre molto applaudito anche Giorgio Di Centa, per il quale gli anni sembrano non passare mai. E il carabiniere è dello stesso parere, considerando che ormai è certa la sua volontà di proseguire fino a Sochi 2014, quando sarà un quarantaduenne.

I conduttori Davide Labate e Paolo De Chiesa, le voci delle telecronache Rai di sci alpino, hanno dato la parola anche a Sebastian Colloredo, numero uno del salto azzurro e atleta meno giovane del gruppo nonostante i soli 23 anni. Con lui i colleghi Andrea Morassi, Alessio De Crignis e Roberta D’Agostina.

Sono saliti sul palco anche l’altro combinatista Giuseppe Michielli, la snowboarder Corinna Boccacini, il freestyler Giacomo Matiz e Silvia Rupil, una delle azzurre più attese a livello assoluto della stagione dopo le sue straordinarie Olimpiadi; la tarvisiana però preferisce volare basso, anche per l’impossibilità finora di testare i nuovi sci, un guaio a poco più di un mese dalle prime gare.

A completare il “Friuli Day” di Cortina anche Gabriella Paruzzi, presente nella doppia veste di olimpionica e consigliere federale; a questo proposito c’erano anche gli altri esponenti friulani della Fisi nazionale e cioé Enzo Sima, Walter Wedam e Franco Fontana, quest’ultimo citato da Morzenti per l’importante ruolo svolto nell’ambito del tesseramento.

di Bruno Tavosanis, dal Gazzettino

nella foto di Ugo Bellò (da Facebook), da sinistra Morzenti, Piller, Razzoli e Pittin