20/4- CLUB: dal GS 2002 un riconoscimento a Silvia Rupil

20-4-2010 Nel corso di una serata conviviale svoltasi presso l’Albergo Spartiacque di Camporosso, il G.S. 2002 Tarvisio ha tracciato un bilancio della stagione sportiva appena conclusa ed ha premiato con un riconoscimento a Silvia Rupil, nata sportivamente tra le sue fila.
Alla presenza del sindaco di Tarvisio Carlantoni, dell’olimpionica Gabriella Paruzzi, del presidente della FISI regionale Franco Fontana e della famiglia dell’atleta (papà Gianpaolo è stato olimpico a Lake Placid 1980), il club ha voluto sottolineare la validità del progetto sportivo nato circa venti anni fa con lo scopo di valorizzare le qualità non solo sportive dei propri atleti.
I risultati che Silvia Rupil sta ottenendo dimostrano che lavorando con costanza e con sacrificio, con la coscienza delle proprie capacità, ma anche con modestia e con la giusta determinazione, è possibile raggiungere traguardi importanti, nello sport, come nella vita.
Anche i risultati che il G.S. 2002 Tarvisio sta ottenendo in questi ultimi anni rappresentano una dimostrazione della qualità del lavoro svolto: da diversi anni al vertice delle classifiche regionali per società e frequentemente con i propri atleti sul podio delle manifestazioni più importanti.
Nell’ultima stagione sportiva, in particolare, gli atleti del G.S. 2002 Tarvisio sono saliti sul podio ben 56 volte, ottenendo 15 primi posti, 24 secondi posti e 17 terzi posti, conquistando due titoli regionali e piazzando la propria staffetta femminile al secondo posto nel campionato regionale di Tarvisio, occasione nella quale si è aggiudicata il trofeo Bluenergy per le categorie ragazzi ed allievi. Buoni anche i risultati nelle gare nazionali con quattro piazzamenti dei propri atleti nelle prime dieci posizioni. Ben sette atleti hanno fatto parte della squadra del comitato regionale.
L’impegno della dirigenza del G.S. 2002 Tarvisio continua ad essere rivolto alla valorizzazione dei giovani atleti che trovano nella pratica sportiva il giusto compimento della propria maturazione fisica e sociale.