29/5- A Tarvisio le finali di Coppa Europa 2009-2010 di sci alpino

29-5-2009 In attesa di ritrovare nel 2011 la Coppa del Mondo, nella prossima stagione sciistica il Friuli non ospiterà prove della massima manifestazione internazionale a tappe, né nello sci alpino né nelle altre discipline invernali. Però Tarvisio sarà comunque protagonista con le finali di Coppa Europa, in programma dall’8 al 13 marzo: la "Di Prampero" ospiterà discesa e superG, Kranjska Gora slalom e gigante. In ogni caso per gli appassionati friulani ci sarà comunque la possibilità di gustarsi la Coppa del Mondo affrontando trasferte non proibitive, a partite dal poker altoatesino, con superG e discesa in Val Gardena, gigante e slalom in Alta Badia dal 18 al 21 dicembre. Il 29, invece, la discesa di Bormio. Poi una grande terza decade di gennaio, con discesa, superG e slalom a Kitzbuehel (dal 22 al 24), lo straordinario slalom notturno di Schladming (26) e la due giorni della vicinissima Kranjska Gora il 30 e 31. Poi tutti a Vancouver per le Olimpiadi. Le donne ritorneranno a Lienz, non lontano dal Passo di Monte Croce Carnico, il 28 e 29 dicembre con gigante e slalom. Poi la classica tappa di Cortina, con discesa, superG e gigante dal 22 al 24 gennaio. Per Lucia Mazzotti, che prosegue la preparazione dopo l’operazione al ginocchio, l’obiettivo è essere al via delle prime prove veloci, dal 4 al 6 dicembre a Lake Louise (Canada). Per quanto riguarda il fondo, c’è la novità dell’esordio della slovena Rogla, a 280 km da Udine, con una sprint e una mass start il 19 e 20 dicembre. I tifosi di Giorgio Di Centa, però, difficilmente vedranno il loro idolo, essendo entrambe le prove a tecnica classica. Il campione olimpico sarà invece presente al Tour de Ski, che vedrà le ultime quattro prove in Italia: il 6 gennaio la Cortina-Dobbiaco, il 7 ancora Dobbiaco, il 9 la Val di Fiemme, il 10 la classica chiusura con la scalata del Cermis. In contemporanea, la Val di Fiemme ospiterà due prove della Coppa del Mondo di combinata nordica, con Alessandro Pittin fra i possibili protagonisti. Infine il salto, che non prevede prove in Italia, anche se, come sempre, la vicina Planica chiuderà la stagione dal 19 al 21 marzo con i Voli, che assegneranno pe l’occasione le medaglie mondiali.

di Bruno Tavosanis, dal Gazzettino